IL NOME DELLA ROSA

Piano piano sta arrivando la primavera, le avvisaglie sono già nell’aria, checchè se ne dica. Nel giardino di casa abbiamo già provveduto a quasi tutte le potature degli alberi, nelle aiuole i narcisi e gli ellebori hanno già dato il meglio e ci stanno salutando, i crocus ci sorridono in giallo, le camelie e i tulipani si stanno preparando per sfoggiare il loro capolino “primavera 2018”.

                                      camelia                 crocus                       elleboro                       narcisi

Questa settimana, in previsione di nostra futura e prolungata assenza dalla casa sull’appennino, abbiamo dedicato un fine settimana proprio per preparare anche là l’arrivo della nuova stagione, approfittando anche di mettere a dimora le rose ordinate nel maggio scorso al nostro rosaista di fiducia e arrivate da un paio di settimane.

E’ stato nel fare questa operazione, oltre alla potatura delle altre esistenti che mi è venuto in mente di archiviare per bene il nome di tutte le rose che abbiamo piantato in questi anni, non molte per la verità, perché credo sia corretto sapere il nome dei fiori che si amano e che ci circondano, soprattutto se li abbiamo scelti e voluti.

Ve le presento:

ParkDireKtor-Riggers e Pink Perpetue : Sono le prime rose che abbiamo voluto anni fa pensando di far ricoprire la facciata di casa; una è una rampicante di colore rosso, l’altra una sarmentosa (ovvero con tralci lunghi e flessibili) di color rosa intenso. Queste due piante ci allietano con fioriture abbondanti per tutta la tarda primavera e l’estate, fioriscono una seconda volta in modo meno generoso dopo agosto fino a ottobre e producono grossi cinorroidi rossi che lasciamo in inverno come decorazione. In pochi anni hanno ricoperto la facciata di casa quasi interamente arrivando fino al tetto.

Iceberg bianca: Volevo a tutti costi avere un arco classico su cui far arrampicare questa rosa, ma dopo anni non siamo riusciti ad ottenere un buon risultato perché il punto in cui è piantata soffre del troppo vento che soffia spesso e forte. Ne abbiamo, quasi contemporaneamente a questa, piantata un’altra in un angolo più protetto e qui la rosa produce una splendida fioritura bianco candido tutti gli anni. Questa è una rosa quasi completamente senza spine che abbiamo acquistato e messo a dimora senza consigli, facendo un po’ di testa nostra.

Marmeid : E’ una rosa rampicante bellissima e tremenda. Fiorisce generosamente per tutta la stagione con fiori semplici color burro. Allunga i rami, dotati di grosse spine ad uncino, in modo spropositato ogni anno. Il consiglio che viene dato è di non potarla troppo, ma impossibile lasciarle fare di testa sua perché invaderebbe con prepotenza ben oltre il posto che le abbiamo dedicato. Arriva da una talea dalla rosa nel giardino di mio zio che l’acquistò tramite uno dei più famosi rosaisti italiani: Rose Barni di Pistoia

Rosa Rugosa : Lo zio di cui sopra, amante anch’esso delle rose, ha provveduto a farci una talea anche di questa bella e rustica rosa, adatta ai climi anche freddi e ai terreni poveri, così l’abbiamo piantata sulla strada ai lati del cancello di entrata. Ha gambi alti e spinosissimi, ci regala fioriture profumate di fiori semplici di un bel colore tendente al ciclamino e dai vistosi cinorroidi rossi dopo la fioritura.

ed ecco le ultime arrivate:

Rosa Mortimer Sackler

Mortimer Sackler : L’Abbiamo appena piantata, non sappiamo ancora quale sarà il risultato, ma abbiamo fiducia. L’abbiamo scelta recandoci nel rosaio di Casatenovo a maggio scorso per vederla in piena fioritura e far capire al rosaista cosa volevamo e quale fosse la nostra esigenza anche in base al terreno e al luogo. Dopo avercene mostrate una decina, la scelta è caduta su questa rampicante dal carattere resistente e dai bei fiori di colore rosa molto profumati che dovrebbe svilupparsi in altezza anche oltre i 3 metri

Filipes Kiftsgate

Filipes Kiftsgate : Questa rosa voluta da Sandro è stata acquistata proprio con l’intento di farla arrampicare su un albero. Si, su un albero! Questa pianta raggiunge grandi altezze ed è proprio adatta per essere messa vicino ad una albero e farla arrampicare sulla chioma e vedere poi la cascata di fiori mischiarsi con le fronde dell’albero . Anche questa fa parte dell’ultimo acquisto insieme alla Mortimer Sackler e dovremo vedere come si comporterà e se esaudirà le nostre aspettative.

**************************

Rosa Rossa

la Rosa Rossa profumatissima e ancora senza nome…

Con grande dispiacere non so il nome di altre due rose che abbiamo, una era già impiantata quando abbiamo preso la casa e offre fioriture di un colore rosa intenso e dal lungo gambo mentre l’altra e stata ottenuta da una talea fatta da mia mamma di una rosa esistente nel nostro giardino di casa. Questa ha fiori profumatissimi e di un rosso porpora vellutato e mi fa sospettare essere una riosa damascena. Indagherò sperando di trovare da qualche parte il nome…anche se per la verità immagino di non arrivare ad alcun risultato, il mondo delle rose è un meraviglioso labirinto di mille e più colori, profumi e varietà.

C’è di che rimanere incantati.

 

 

Vilma (non c’è rosa senza spina…o si? )

Annunci